You are here
Caldoro dal Polo Nautico: “Io ho fatto tanto per Salerno, De Luca nulla. Non so quale fosse stata la sua carriera politica senza un magistrato come Michelangelo Russo” Attualità Primo piano 

Caldoro dal Polo Nautico: “Io ho fatto tanto per Salerno, De Luca nulla. Non so quale fosse stata la sua carriera politica senza un magistrato come Michelangelo Russo”

Stefano Caldoro a Salerno, alla presenza del parlamentare di Forza Italia Maurizio Gasparri parla del suo governo in Regione e delle opere per Salerno. Naturalmente, il merito è della sua giunta- a suo dire- per quanto fatto per la città salernitana che “Ama detestando un solo uomo e il suo clan”. E dal Polo Nautico lancia attacchi rievocando figure quale Vincenzo Giordano e Aniello Salzano, ex sindaci della città. “Non so quale sarebbe stato il destino di Salerno senza l’arresto di questi galantuomini”. E ancora: “Non so quale fosse stata la carriera politica dell’attuale Governatore senza un magistrato come Michelangelo Russo”. Per Salerno – dice – ho garantito lavoro concreto. Io ho finanziato il porto con 70 milioni, per le banchine, opere infrastrutturali necessarie mentre De Luca si è occupato del tetto di Zaha Hadid e della sua opera bella ma certamente meno importante”. Io ho fatto nascere – aggiunge – Facoltà di Medicina, finanziato il ripascimento della costa, garantito risorse per le infrastrutture come mai era capitato prima. Anche su questo sono pronto al confronto con De Luca, subito. Per parlare di temi e di futuro e per raccontare le verità”. E non manca un attacco ai magistrati. A Salerno ho parlato  del ‘porto delle nebbie’, qui c’è stato, nel passato, un atteggiamento che ha aiutato De Luca, ci sono state colpevoli distrazioni e omissioni. Mi sono chiesto, ad esempio, quale sarebbe – sottolinea – stata la carriera politica dell’attuale Governatore senza la presenza di Michelangelo Russo”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.