You are here
Brignano invasa dai topi, i residenti chiedono interventi a Asl e Comune Cronaca 

Brignano invasa dai topi, i residenti chiedono interventi a Asl e Comune

Brignano invasa dai topi che girano indisturbati di giorno e di notte per le strade del quartiere. I residenti proprio non ne possono più e, dopo aver chiesto ripetutamente ed invano, l’intervento delle autorità preposte hanno deciso di agire provvedendo personalmente ed a proprie spese alla derattizzazione di alcune aree. Lo scrive il quotidiano Le Cronache oggi in edicola

L’ultima richiesta, in ordine di tempo, inviata, via pec, al referente in materia presso l’Azienda Sanitaria Locale ed al Comune di Salerno per chiedere un intervento urgente, risale allo scorso 21 maggio.

A presentarla, a nome dei residenti, è stato Massimo Ronca in qualità referente del Comitato di Quartiere di Brignano. Ronca nella missiva spiega che “attraverso la presente scrive in nome e per conto di tutti i residenti del rione collinare, che già da tempo rivendica il diritto, in base alla vigenti norme in materia, di attuare una opera di sanificazione ambientale, interventi di disinfestazione e di derattizzazione, nel nostro rione che abbraccia le seguenti strade: via Sant’Alfonso Maria de Liguori, via Brignano inferiore, via Brignano superiore, via Paolo Magaldi, via Casa de Pazzi, via Vecchia Di Brignano, via Piezzo Cooperative Nuove di Salerno (senza civico in attesa di urbanizzazione) Tempo fa abbiamo già denunciato – si legge ancora nella lettera indirizzata ad Asl e Comune – la cosa e mi riferisco al 2018, ma siamo tornati nel dimenticatoio.

Molti cittadini, animati da spirito di solidarietà, si sono trovati costretti in prima persona a sanificare e bonificare alcuni tratti delle aree sopraindicate. Sostituendosi di fatto all’Ente Comune di Salerno ed alla Asl. Pertanto in nome del senso civico, verso coloro che abitano nelle zone collinare, vi invito a presenziare presso il nostro quartiere per prendere visione della situazione in cui verte , assediata da roditori di varia misura che ora mai ne fanno da padrone”.

Dopo l’ennesima sollecitazione, non resta che attendere gli eventuali interventi di derattizzazione. «E’ inammissibile una situazione del genere, – ha sottolineato Massimo Ronca – soprattutto in una zona dove l’espansione demografica è sempre in aumento e di conseguenza le zone di aggregazione per i bambini diventano pericolose per la mancanza di igiene.

Tutto ciò porta un senso di frustrazione, in quanto e’ difficile rimanere ad aspettare qualche miracolo che porti fiducia verso chi dovrebbe cautelare e migliorare le nostre vite. Il rione Brignano Casa Manzo e’ ormai dimenticato, sotto assedio di furti, senza un impianto di illuminazione, invasa da sterpaglie, che aiutano a nidificare ratti e rettili di ogni genere. questa assoluta mancanza di assistenzialismo , verso noi cittadini di serie B, perchè alla luce di questo degrado, questo siamo diventati, cittadini di serie B. che vengono ascoltati e/o incontrati solo come riciclo di presenze in fase elettorale.

Tutti i residenti di questo rione collinare ci tengono a ricordare a tutti gli enti che ci rappresentano, che apparteniamo anche noi a questa città e non ad un universo parallelo, fatto solo di promesse , false speranze e strette di mano atte solo a pubbliche relazioni». Fonte Le Cronache

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi