You are here
Botte e stalking alla convivente, rinviato a giudizio Cronaca Primo piano Provincia e Regione 

Botte e stalking alla convivente, rinviato a giudizio

Botte e stalking alla convivente, viene rinviato a giudizio. L’imputato, un nocerino, è stato mandato a processo al termine dell’udienza preliminare dal gup. Secondo quanto gli viene contestato dalla procura di Nocera Inferiore, dal 2011 al 2017, avrebbe reso intollerabile la vita alla compagna, costringendola anche a non uscire di casa, per poi aggredirla con calci, pugni e schiaffi. Spesso, anche durante la gravidanza o con il bambino tra le braccia. Le minacce, espresse anche nei riguardi delle figlie, consistevano nella promessa di toglierle l’affidamento del figlio. L’uomo avrebbe fatto mancare i mezzi di sussistenza alla donna, cagionandole un perdurante e grave stato d’ansia. In una seconda accusa, invece, risponde di lesioni. La prognosi, al termine di uno dei tanti litigi, fu di dieci giorni come da referto. Un evento che la donna non aveva denunciato subito, per paura di nuove ritorsioni. (fonte Salerno Today)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi