You are here
Battipaglia, fine pena mai per l’omicida di Natalino Migliaro Cronaca Provincia Provincia e Regione 

Battipaglia, fine pena mai per l’omicida di Natalino Migliaro

La Cassazione respinge il ricorso di Ionut Alexa: ergastolo confermato. L’assassino di Natalino Migliaro non è riuscito ad evitare il carcere a vita. Il rumeno è l’unico colpevole individuato dagli inquirenti per il barbaro assassinio del giovane battipagliese e per lo stupro consumato ai danni della sua fidanzata. Era il 4 ottobre del 2014 quando la città di Battipaglia venne sconvolta dalla terribile notizia. Natalino e la sua fidanzata, Francesca, era stati assaliti e derubati in località Lido Lago. Lui, trascinato fuori dall’auto e barbaramente picchiato. Lei-scrive la Città – , costretta dapprima ad assistere alla violenza nei confronti del suo fidanzato, era stata poi costretta a subire prima rapporti orali e poi violentata ripetutamente, fino a dover subire un rapporto a tre.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.