You are here
Baronissi, l’opposizione contro Valiante: «I centri sociali sono stati strappati alla popolazione» Provincia e Regione 

Baronissi, l’opposizione contro Valiante: «I centri sociali sono stati strappati alla popolazione»

«Con gli ultimi bandi sono stati letteralmente strappati alla popolazione i centri sociali per affidarli a privati ed “associazioni del territorio” costituite da amici e parenti degli attuali amministratori che mai nulla hanno fatto, fino ad oggi, per Baronissi». È quanto denunciano i consiglieri comunali di opposizione del comune di Baronissi, Luca Galdi, Agnese Coppola Negri, Maria De Caro, Serafino De Salvo, Sabatino Ingino e Giovanni Moscatiello in merito all’assegnazione dei centri sociali effettuata di recente dall’amministrazione guidata dal sindaco Gianfranco Valiante. «Chi aveva in gestione i centri sociali, ha pagato il non schierarsi apertamente con il sindaco Valiante e la sua squadra, si è visto subito sgomberare nonostante il lavoro ed i sacrifici fatti in tanti anni per contribuire allo sviluppo associativo, sociale e culturale della nostra comunità. Questo atteggiamento di odio – concludono i consiglieri di minoranza – non farà crescere la nostra comunità ma alimenterà sempre maggiori divisioni».

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi