You are here
Bandiera Blu 2022, tante conferme nel Salernitano. Sapri e San Mauro Cilento perdono il riconoscimento Attualità Provincia Provincia e Regione 

Bandiera Blu 2022, tante conferme nel Salernitano. Sapri e San Mauro Cilento perdono il riconoscimento

Fuori Sapri e San Mauro Cilento, conferma  Bandiera Blu 2022 per per Capaccio Paestum  Questa mattina  si è tenuta la cerimonia ufficiale della Fee, con la Città dei Templi che si è vista assegnare, per l’ottavo anno consecutivo, l’ambito vessillo. Un riconoscimento internazionale, quello istituito dalla Foundation for Environmental Education, che dal 1987 premia le migliori località turistiche balneari italiane per qualità ambientale e gestione sostenibile del territorio.  “Anche quest’anno la Bandiera Blu sventolerà sulle spiagge di Capaccio Paestum. La Fee ha premiato, anche per il 2022, la nostra Città con uno dei riconoscimenti più prestigiosi e ambiti per le coste e i luoghi di balneazione – ha commentato il sindaco Alfieri sui social – è un premio per il nostro lavoro, perché niente accade per caso, il nostro mare e le nostre spiagge non sarebbero tali senza la cura costante che riserviamo loro; il nuovo lungomare, con i due nuovi tratti che andremo prossimamente a inaugurare, è solo una delle azioni che hanno favorito questo riconoscimento”. In termini di classifica regionale, la Liguria conferma ben 32 località, a seguire la Campania con 18 Comuni. Nel Salernitano, premiate Agropoli, Ascea, Camerota, Capaccio Paestum, Casal Velino, Castellabate, Centola, Montecorice, Pisciotta, Pollica, Positano, Vibonati e la new entry Ispani. Perdono la Bandiera Blu, invece, Sapri e San Mauro Cilento.  Giunta alla 36^ edizione, l’ambita Bandiera Blu premia le località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti, come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi 4 anni, le ARPA (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente) hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica.  Sono stati 210 i comuni premiati quest’anno per alcuni tratti delle proprie coste, a cui si aggiungono 82 approdi portuali turistici. Salgono a 427 le spiagge su cui sventolerà il vessillo Fee e che corrispondono, come lo scorso anno, a circa il 10% degli arenili premiati su scala mondiale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.