You are here
Avrebbe lasciato morire  la convivente: chiesti 4 anni per 38enne cilentano Provincia e Regione 

Avrebbe lasciato morire la convivente: chiesti 4 anni per 38enne cilentano

Chiesti 4 anni di reclusione per un 38enne di Magliano Vetere accusato di abbandono di incapace per aver lasciato morire la convivente senza provvedere in alcun modo al sostentamento della donna affetta da una sindrome depressiva e da anoressia nervosa. Questa, almeno, la richiesta avanzata dal pubblico ministero davanti ai giudici della Corte d’Assise di Salerno, all’epilogo del processo di primo grado. L’udienza è stata aggiornata al prossimo marzo quando dopo le arringhe dei difensori (l arriverà la sentenza. Saranno quindi-scrive il Mattino- i giudici a stabilire se la morte della donna, avvenuta nel febbraio 2016, è stata una conseguenza dell’abbandono da parte del compagno che, come sostiene la Procura, non si sarebbe occupato del sostentamento della donna omettendo perfino di affidarne la cura ad altri soggetti qualificati, oppure, come sostiene la difesa, una conseguenza della libera scelta della donna che avrebbe imboccato autonomamente la via dell’ascetismo quale conseguenza di una spiritualità malata.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi