You are here
Appalti Covid, consigliere regionale di centrodestra denuncia e la procura sequestra i computer in Regione Attualità Primo piano 

Appalti Covid, consigliere regionale di centrodestra denuncia e la procura sequestra i computer in Regione

La Procura di Napoli dispone il sequestro dei pc dell’Unita’ di Crisi della Regione Campania: si tratta della task force che ha gestito l’emergenza covid in Campania.

A dare notizia del blitz, eseguito ieri dalla polizia giudiziaria di Napoli, è Marcello Taglialatela, ex parlamentare di Fdi, nel corso di una conferenza stampa. Taglialatela è l’autore di cinque esposti su presunte anomalie negli appalti della Regione Campania per la realizzazione delle unità di terapie intensive e degli ospedali mobili durante la fase calda dell’emergenza covid.

Al centro dell’inchiesta della Procura di Napoli gli affidamenti, per svariati milioni di euro, da parte di Soresa, la centrale unica per la spesa sanitaria in Campania. I magistrati-scrive anteprima24- sarebbero alla ricerca di prove che confermerebbero una regia politica dietro gli appalti. La Procura nei giorni scorsi avrebbe proceduto all’interrogatorio dei titolari di alcune società che si sono aggiudicate gli appalti.

Sotto la lente d’ingrandimento dei pm sarebbe finito anche il consigliere regionale Luca Cascone, braccio destro del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.