You are here
Angri – 270.000€ per la scuola Provincia e Regione Unisa e Scuola 

Angri – 270.000€ per la scuola

Il sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli, sempre molto vicino alle problematiche della sua città, nelle scorse ore è intervenuto sul suo profilo social, dando una bella notizia a tutti i cittadini angresi a riguardo del nuovo anno scolastico, ecco quanto ha scritto:
“Siamo consapevoli di quanto sia difficile il ritorno in classe e sentiamo vicina l’apprensione delle mamme e dei papà, visti anche i recenti fatti di cronaca che hanno visto riaprire e immediatamente chiudere classi e plessi scolastici per la presenza di bambini o ragazzi contagiati, con il conseguente obbligo di quarantena per i compagni di classe e il personale, docente e non.

A tal proposito, abbiamo già destinato un totale di 270.000 euro di finanziamenti per la scuola, 260.000 da fondi esterni e 10.000 euro dai fondi comunali:

  • 160.000 euro destinati a banchi monoposto e adeguamento degli spazi per consentire così ai bambini e ai ragazzi di evitare di portare la mascherina per tutto il tempo della permanenza in aula. In questo modo, la indosseranno all’entrata e all’uscita e negli spazi chiusi contingenti come i corridoi, ma potranno evitarla se nella stessa aula e a debita distanza grazie all’adeguamento delle strutture;
  • 80.000 euro ottenuti e investiti per per l’affitto di strutture modulari per l’avvio dell’anno scolastico 2020/2021 in piena sicurezza, ripartenza prevista per il 28 Settembre nel nostro Comune. Queste strutture permetteranno maggiore flessibilità degli spazi e del distanziamento sociale, nel pieno rispetto delle normative base di contrasto al covid;
  • 20.000 euro per la videosorveglianza davanti alle scuole in contrasto allo spaccio di stupefacenti;
  • 10.000 euro per l’acquisto di materiale informatico per la didattica a distanza, da destinare ai nuclei familiari con più di 3 figli che frequentano la scuola

La nostra proposta per la gestione della pandemia nell’ambito scuola è qualcosa di già tangibile nelle operazioni che stiamo mettendo in campo da quando si è posto il problema dell’emergenza sanitaria. E continueremo a lavorare in questa direzione”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.