You are here
Ancora troppa gente in strada, il sindaco di Salerno dal prefetto: “Serve l’Esercito” Attualità Primo piano 

Ancora troppa gente in strada, il sindaco di Salerno dal prefetto: “Serve l’Esercito”

Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, unitamente all’Assessore all’Urbanistica e Mobilità Mimmo De Maio ed al Comandante della Polizia Municipale Antonio Vecchione, hanno partecipato alla riunione del Comitato Provinciale Ordine Pubblico e Sicurezza presieduta dal Prefetto di Salerno Francesco Russo.

La riunione, che si è svolta con il metodo della call-conference, è servita ad elaborare un piano di azione finalizzato ad aumentare i controlli sul territorio da subito. Le prossime giornate pasquali rischiano di accentuare le uscite ingiustificate moltiplicando i rischi di contagio.

“La Polizia Municipale, dichiara il Sindaco Vincenzo Napoli, metterà in campo una vera e propria task force dedicata ai controlli pedonali e automobilistici. Saranno eseguiti controlli minuziosi per stroncare movimenti inutili e persino gli assembramenti che abbiamo verificato nelle ultime giornate. Non è il momento di abbassare la guardia. Rischiamo di vanificare i sacrifici fino ad oggi compiuti da tutti i salernitani per fronteggiare il diffondersi della pandemia. Sono i giorni decisivi per vincere tutti insieme questa battaglia. Ho rinnovato la richiesta formale di rafforzare l’organico e la presenza dell’Esercito a presidio anche della nostra città”.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi