You are here
AIC Equipe Campania, primo giorno di lavoro per il gruppo di Mugnano Calcio Dilettanti Sport 

AIC Equipe Campania, primo giorno di lavoro per il gruppo di Mugnano

Primo giorno di lavoro per il gruppo napoletano dell’AIC Equipe Campania, che ieri pomeriggio si è ritrovato al “Vallefuoco” di Mugnano per una nuova e suggestiva avventura agli ordini del Responsabile tecnico Guglielmo Tudisco, tornato al timone dopo un anno “sabbatico”. La seduta è stata inaugurata da un lungo discorso di benvenuto del Coordinatore Antonio Trovato, che ha voluto ricordare principi e valori del progetto giunto ormai alla sua decima edizione. Momenti di commozione quando calciatori e staff si sono uniti in un minuto di raccoglimento in memoria di Antonio Vanacore e Pippo Viscido. Spazio poi ad un’ora e mezza di allenamento nel corso del quale il gruppo ha svolto ripetute sulle lunghe distanze ed esercizi specifici atti a ripristinare il tono atletico e muscolare. Ben 35 gli elementi che hanno scelto di aggregarsi subito all’Equipe, tra i quali tanti vecchi amici che per tante estati hanno costituito l’ossatura portante del gruppo, da Angelo Scalzone a Umberto Varriale passando per Carlo Gioielli e Antonio Cardore. Proprio quest’ultimo, centrocampista classe ’96, ha voluto raccontare la propria esperienza stagionale divisa tra Bra e Derthona. “Poteva andare meglio ma sono complessivamente soddisfatto – le sue parole -. Più in generale, non è stata una stagione esaltante per i motivi sanitari e organizzativi che conosciamo, per questo il mio auspicio è che la prossima annata possa fare in modo di non trascinarsi gli strascichi di quella passata e che si torni pian piano alla normalità. Certamente chi disponeva di una rosa larga, è stato avvantaggiato rispetto agli altri. Poi è ovvio che parliamo di problemi seri che hanno afflitto tanti settori del nostro paese, non solo quello calcistico”.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.