You are here
Accordo trovato, “Eboli Responsabile” sostiene Antonio Cuomo al ballottaggio Politica Provincia Provincia e Regione 

Accordo trovato, “Eboli Responsabile” sostiene Antonio Cuomo al ballottaggio

I candidati della lista Eboli Responsabile Pierino Infante, Chiara Tenza, Gino Cioffi Antonio Ristallo, Alessandra Santimone, Lucia Nigro, Johnny Frank Baldoni e Davide Ferrara tutti iscritti e simpatizzanti del Partito Democratico e del campo progressista, dopo ripetuti incontri nel corso dei quali hanno trovato con il Candidato Sindaco Antonio Cuomo la condivisione delle linee programmatiche presenti nel nostro Programma a partire dalla questione della sicurezza, allo sviluppo della fascia costiera sfruttando al meglio il Master Plan puntando a fare rete con i comuni viciniori, dalla risoluzione dei problemi degli accessi e delle destinazioni d’uso sulla S.S.18, alla creazione di opere e infrastrutture per l’agroalimentare, dalla manutenzione delle strade cittadine, al rilancio del centro storico, dallo sviluppo dell’area PIP richiedendo alla Regione il riconoscimento della ZES, dal potenziamento del nostro nosocomio, fino alla realizzazione dell’ospedale unico della Piana del Sele, dalla riorganizzazione della macchina amministrativa con potenziamento dell’ufficio tecnico per sfruttare al massimo i fondi del PNRR, al riassetto del piano sociale di zona, ecc.
Il candidato Sindaco Cuomo al termine degli incontri ha espresso la piena comunità di intenti con quanto espresso dai sottoscrittori del gruppo politico di Eboli Responsabile sulle linee programmatiche da attuare che entreranno a far parte, arricchendolo, del programma di governo della coalizione di centro-sinistra.
Ringraziamo tutti gli elettori per l’importante risultato ottenuto al primo turno e li invitiamo a fare un ultimo sforzo per consentirci di realizzare il nostro programma per Eboli puntando su Antonio Cuomo in modo da sfruttare al meglio la filiera istituzionale Comune, Provincia, Regione e Governo Nazionale.
Eboli non può tornare indietro di cinquant’anni, nè può scegliere l’isolamento istituzionale ma deve operare una scelta di responsabilità per potersi rialzare e andare avanti verso un futuro migliore di sviluppo e benessere sociale.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.