You are here
Accordi sospetti medici e farmacie, l’indagine arriva in provincia Attualità 

Accordi sospetti medici e farmacie, l’indagine arriva in provincia

Sempre nel mirino le farmacie salernitane ed i medici di base. Dopo la città capoluogo sembra che l’attenzione degli investigatori – scrive Cronache- si sia spostata anche in provincia. Diversi i filoni seguiti: prescrizioni inviate sempre nelle stesse farmacie dai medici grazie ad un accordo ben preciso, fitti di studi medici pagati dai farmacisti e prescrizioni a carico di assistiti ma che in realtà non erano mai state richieste. Tali ricette apparterrebbero soprattutto a soggetti che hanno diritto all’esenzione, quindi si tratterebbe di ricette per le quali successivamente era possibile richiedere il rimborso (da parte delle farmacie) alla regione Campania.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.