You are here
Abusi edilizi in Costiera amalfitana: 18 persone nei guai Cronaca 

Abusi edilizi in Costiera amalfitana: 18 persone nei guai

I carabinieri, con l’ausilio dei tecnici del settore, in queste settimane, hanno denunciato 18 persone per reati connessi all’abusivismo edilizio e sottoposto a sequestro 6 opere ancora in corso.

A Furore è stata scoperta una cantina – oggetto di condono – ed un rustico agricolo trasformati in civili abitazioni rifiniti in ogni loro parte, denunciandone i proprietari.
È stato denunciato poi un’altra persona, sempre residente a Furore, per violazione dei sigilli di un cantiere già sottoposto a sequeatro. Infine, sono finiti nei guai anche tre residenti di Amalfi, rei di aver abusivamente coperto il terrazzo con una tettoia.

A Positano, invece, sono state scoperte 2 opere abusive che hanno portato alla denuncia di 9 persone. In un’abitazione erano stati ampliati gli interni attraverso sbamcamenti illeciti di roccia, mentre nell’altra erano stati attuati lavori abusivi di pavimentazione, divisione degli ambienti e impiantistica.

A Ravello i carabinieri hanno scoperto opere irregolari di copertura e rifacimento delle scale sequestrando il cantiere. Anche in questo caso è stato denunciato il proprietario.

A Tramonti, infine, sono finite nei guai due persone per aver murato una tettoia esterna ricavandone un nuovo ambiente interno.

Il valore complessivo stimabile delle opere abusive scoperte si aggira intorno ai 900mila euro. (fonte: lacittadisalerno.it)

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi