You are here
A Scafati ecco i furbetti dei buoni spesa, padre e figlio restituiscono i soldi Provincia e Regione 

A Scafati ecco i furbetti dei buoni spesa, padre e figlio restituiscono i soldi

Denunciati padre e figlio per aver presentato domanda per ottenere il bonus spesa. Il bonus è stato ottenuto ma poi entrambi hanno dovuto restituire i soldi. La funzionaria del settore “Servizi alla Persona” del Comune di Scafati  ha fatto scattare  l’indagine della Procura di Nocera Inferiore a carico dei due beneficiari. Entrambi sono stati convocati in tenenza nei giorni scorsi e dopo aver ammesso le responsabilità, hanno restituito i soldi, poi trasferiti al Comune. Le loro domande non avevano i requisiti previsti dalle disposizioni governative in questa fase di emergenza Coronavirus. Dopo controlli accurati sarebbe emerso che avrebbero presentato documentazione omettendo alcuni dati sul reddito.

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi