You are here
24 Maggio 1999, impossibile da dimenticare: Simone, Ciro, Vincenzo e Giuseppe, la salvezza in serie A è anche vostra Calcio Salernitana Sport 

24 Maggio 1999, impossibile da dimenticare: Simone, Ciro, Vincenzo e Giuseppe, la salvezza in serie A è anche vostra

La città si era appena risvegliata dal traumatico incubo della retrocessione in Serie B della squadra granata. Convinta di aver appena vissuto il giorno più triste e mesto della sua storia recente. Nessuno a Salerno dimenticherà mai quel maledettissimo giorno. Perché nessuno a Salerno può o vuol dimenticarlo per davvero. Il 24 maggio 1999 è una data scolpita nella memoria comune di una città.

C’è stato un incendio sotto la galleria, forse ci sono dei feriti”. Poi la notizia che ti spezza il fiato: “Ci sono quattro morti”. Quattro giovani, Simone, Enzo, Ciro e Giuseppe, che non sono riusciti a rivedere la luce in quella giornata maledetta che i salernitani non dimenticheranno mai.

Il giorno prima si era celebrato l’ultimo atto di un’incredibile stagione di serie A. Nove mesi intensi, emozionanti, dolorosi, tragici. Dal gol dell’illusione di Song all’Olimpico di Roma alla bomba carta esplosa in Fiorentina – Grasshopper, match di Coppa Uefa giocato allo stadio Arechi, passando per l’invasione in sala stampa con l’aggressione al presidente Aliberti. La vittoria sulla Juventus, firmata Di Vaio, aveva fatto sognare il popolo granata, poi il tonfo di Cagliari e la rete di Vannucchi all’ultimo assalto contro il Vicenza, che riaccese la speranza. Il dramma sportivo dei granata si materializzò al Garilli di Piacenza contro una squadra praticamente salva che non regalò nulla alla formazione di Oddo. La partita terminò 1 a 1. La retrocessione e la delusione… Ma il peggio sarebbe arrivato la mattina seguente.

Quattro ragazzi: Simone Vitale, Ciro Alfieri, Vincenzo Lioi e Giuseppe Diodato, perdono la vita nell’inferno della galleria Santa Lucia. Stavano rientrando come tanti altri tifosi da quella maledetta trasferta su quel treno diventato una trappola mortale per l’assurda follia di qualcuno. A distanza di 23 anni Salerno non dimentica, la storica salvezza dei granata in serie A è anche loro.

mm

scritto da 







Related posts

error: Attenzione, il contenuto è protetto.