You are here

BRACIGLIANO IN LUTTO PER IL DECESSO DI PADRE GIOVANNI GRIMALDI

BRACIGLIANO IN LUTTO PER IL DECESSO DI PADRE GIOVANNI GRIMALDI

Il Comune di Bracigliano è in lutto per la scomparsa del Padre scolopio Giovanni Grimaldi, ex rettore dell’Istituto Calasanzio di Empoli, per 25 anni parroco a Sovigliana e tra i fondatori di “Porte Aperte”, Associazione di promozione sociale vicina agli ultimi.

Era nato a Bracignano l’1 luglio 1926 ed entrò già da bambino come novizio scolopio. Dopo l’ordinazione sacerdotale ebbe come prime sedi di lavoro i seminari degli Scolopi a Frascati e Alatri. Negli anni ’60 fu parroco alla chiesa di San Francesco a Montemario (Roma) dove ospitò per un certo periodo Padre Ernesto Balducci. L’arrivo in Toscana negli anni ’70 in una casa famiglia a Pontassieve poi l’approdo alla Badia Fiesolana dove ritrovò proprio Padre Balducci. In quegli anni insegnò religione anche al noto liceo fiorentino Michelangelo.

Il religioso, dopo una vita trascorsa al servizio della Chiesa, è tornato alla casa del Padre, nella sua Bracigliano, che lo ha accolto con tutti gli onori e la stima che si riservano a personaggi di spiccata moralità e sensibilità quale era Padre Giovanni Grimaldi. Non un semplice sacerdote, ma un uomo, che con la sua spiritualità, non solo ha arricchito di valori etici le Comunità che ha amministrato e guidato dal punto di vista religioso, ma ha anche permesso a Bracigliano di ricevere lustro per le opere da lui compiute.

La salma è stata trasferita da Vinci (FI), ultimo Comune dove risiedeva Padre Grimaldi, a Bracigliano, dove ieri sera si sono tenuti i funerali presso la Chiesa di S. Giovanni Battista. Successivamente le sue spoglie sono state poste nella cappella di famiglia all’interno del cimitero comunale di Bracigliano.

L’Amministrazione Comunale e l’intera cittadinanza di Bracigliano formulano alla famiglia di Padre Giovanni Grimaldi le più sentite condoglianze cristiane mostrando tutta la vicinanza e la solidarietà per la dipartita di una persona molto amata e apprezzat

error: Attenzione, il contenuto è protetto.