You are here
I furbetti dell’isola ecologica: timbrano il badge ma non lavorano Primo piano Provincia e Regione 

I furbetti dell’isola ecologica: timbrano il badge ma non lavorano

Quando si recavano al lavoro firmavano sia l’entrata che l’uscita sul registro delle presenze e poi se ne andavano, altri, invece, uscivano prima della fine del proprio turno, per questo sono stati denunciati undici lavoratori dell’isola ecologica di Baronissi, l’ipotesi di reato è: truffa aggravata in concorso e falso ideologico. La struttura, di proprietà del Comune, ha al suo interno anche la base logistica della società che gestisce il servizio di raccolta. Gli undici indagati sono tutti lavoratori di quella ditta. Il blitz dei carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Mario Murano, coordinati dalla compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del maggiore Alessandro Cisternino, è stato messo in atto qualche giorno fa. I militari, presentatisi almeno un’ora prima della fine del turno di lavoro dei dipendenti, hanno sequestrato il registro delle presenze giornaliere per verificare le entrate e le uscite di tutti i dipendenti. Adesso sarà la Procura di Nocera Inferiore a valutare la posizione delle persone denunciate. Fonte: Il Mattino

scritto da 







Related posts

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi